“LE DOMENICHE NEL CASTELLO”, PROMOSSE DALLA BIBLIOTECA POPOLARE DI SERRAVALLE E SOSTENUTE DA CASSA DI RISPARMIO, PROSEGUONO CON “LA CENERENTOLA” DI GIOACCHINO ROSSINI

Ha avuto inizio con un buon consenso di pubblico la manifestazione proposta dalla Biblioteca Popolare di Serravalle “LE DOMENICHE NEL CASTELLO” 17^ Edizione. Domenica 13 Gennaio l’opera “CARMEN” di Georges Bizet ha visto la Sala Polivalente di Serravalle gremita di un’ampia platea, attenta ed appassionata.
Il pomeriggio è stato valorizzato dalla presenza delle Loro Eccellenze I Capitani Reggenti della Repubblica di San Marino, del Segretario di Stato alla Cultura, dell’Ambasciatore d’Italia a San Marino, del Capitano di Castello di Serravalle, oltre ad altre autorità e ospiti.
Il pubblico ha dimostrato di gradire la novità di quest’anno consistente nella possibilità di ammirare parti di opera proiettate sullo schermo accompagnate dall’ascolto della musica da registrazione. I cantanti accompagnati al pianoforte dal M° Ubaldo Fabbri, Direttore di “Voci nel Montefeltro” hanno deliziato il pubblico con arie scelte dell’opera rappresentata e con arie da Tosca e Turandot del grande Puccini.
Domenica 20 Gennaio 2019, sempre alle ore 15.30, sarà la volta de “La Cenerentola” di Gioacchino Rossini . Le melodie più belle dell’opera potranno essere ascoltate come sempre dal vivo con la presenza di affermati cantanti.
L’iniziativa può contare anche quest’anno sul Patrocinio della Segreteria di Stato per l’Istruzione e Cultura e della Giunta del Castello di Serravalle.
La formula ideata dall’amico Luciano Muccioli, con il supporto tecnico della Banda di Serravalle, coadiuvato dal musicista Marco Mino, ha incontrato il favore di tanti appassionati e di numerosi giovani che si avvicinano per la prima volta senza timore al melodramma italiano famoso nel mondo. Grande importanza, per la buona riuscita della manifestazione musicale è l’appoggio sostanziale di Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino e di numerosi sostenitori che hanno dimostrato sensibilità e fiducia nei confronti dell’ iniziativa musicale.